ri-testo

Ecco, quindi, il resoconto della mia seconda campagna promozionale. Questa volta, in prova il Cuore di Brodo – gusto Pesce – della Knorr. L'ho provato, anche se decisamente meno di mia suocera che aveva in programma un pranzo a base di pesce per Pasqua e quindi si è sbizzarrita. Indubbiamente più veloce e pratico che fare un fumetto di pesce, nella cui preparazione non mi sono mai cimentata perchè, francamente, chi ha in casa teste, code e polpa di pesci di medie-grandi dimensioni? Il brodo si prepara in fretta ed ha un gusto piacevole. Non avevo mai provato questi dadi gelatinosi e mi sono piaciuti nel formato e nel confezionamento. Esperienza più che positiva e almeno questa volta tutti hanno accettato volentieri i miei campioncini omaggio.

Tutti tranne maritozzo.
Io: evviva, finalmente una campagna dove ci sono prodotti culinari. Il brodo Knorr al pesce! Ti piace l'idea?
Maritozzo:  … Lo sai di chi è la Knorr?
Io: Mmm.. no. E' importante?
Maritozzo: E' della Unilever.
Io: embè?
Maritozzo: la Unilever è uno dei principali competitori di Nestlé nell'industria alimentare.
Io: … e quindi?
Maritozzo: no, niente…

Uno di questi giorni devo controllare maritozzo per verificare che i suoi nuovi datori di lavoro non gli abbiano messo né un chip sottopelle né un impianto cerebrale per condizionare i suoi (e miei) acquisti.

2 Responses to “ri-testo”

  1. Maddina scrive:

    LOL pensa te che durante l'università frequentavo un collettivo e si parlava un giorno di "consumo critico".
    Ecco per farla breve…la Nestlè era il diavolo di tutte le marche preceduta solo dalla Coca Cola xDD

  2. Chiara scrive:

    @Maddina: sono stupita che la Nestlé fosse solo seconda… che delusione!!! :) Pensa che io ho fatto un colloquio per Philip Morris: se mi avessero preso (ma non l'hanno fatto, mannaggia a loro!) avremmo fatto una coppia bene assortita di lavoratori per il diavolo!!!! :)

Leave a Reply